Coordinatore della sicurezza

Coordinatore della sicurezza

Il Coordinatore della sicurezza nei cantieri, temporanei o mobili, in fase di Progettazione CSP ed in fase di Esecuzione CSE (di seguito definito Coordinatore) è un professionista in possesso delle competenze, capacità, conoscenze utili nel campo della sicurezza sul lavoro e con particolare riferimento alla gestione della sicurezza dei cantieri edili temporanei e mobili.

Descrizione

Titolo

Corso di formazione per “Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione” (120 ore)

Destinatari

Il corso è rivolto a coloro che devono ricoprire l’incarico di coordinatore in materia di sicurezza e di salute durante la progettazione e l’esecuzione dell’opera (Titolo IV D.lgs. 81/2008). L’attestato di frequenza rilasciato al termine del corso costituisce requisito professionale obbligatorio così come previsto dall’art. 98 del D.lgs. 81/2008.

Obiettivi e Finalità

Il corso ha la finalità di fornire la formazione utile nel campo della salute e sicurezza sul lavoro per quanto riguarda i cantieri temporanei o mobili (Titolo IV – D.lgs. 81/2008) nel cui ambito il coordinatore della sicurezza ricopre una posizione principale, di direzione e collegamento, tra le diverse figure interessate: committenti, progettisti, liberi professionisti,

imprese appaltanti, subappaltatori, ditte individuali, enti di vigilanza, ecc.

Normativa di riferimento

  • D. Lgs. 81/08 e smi;

  • Accordo Stato – Regioni del 07/07/2016.

Requisiti di ammissione

Possesso di titolo di studio così come previsto all’art. 98 del D.lgs. 81/2008.

Durata e modalità

La durata del corso è di 120 ore di cui solo 28 ore, relative al modulo giuridico, sono erogabili in modalità e-learning. La parte restante del corso deve essere svolta in aula e con esercitazioni pratiche relative a esempi di redazione di PSC, POS e altra documentazione la cui redazione rientra tra gli obblighi del Coordinatore della Sicurezza.

Programma del corso

DISCIPLINE E CONTENUTI

Modulo Giuridico 28 ore:

  • Le figure coinvolte nel processo dei cantieri temporanei e mobili – dalle opere semplici alle opere complesse;

  • Norme e regole di base in materia di sicurezza e di igiene sul lavoro e loro evoluzione – Normativa europee e relativa valenza;

  • Figure interessate alla realizzazione dell’opera: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali. I coordinamenti nel cantiere;

  • La legge quadro in materia di lavori pubblici ed i principali decreti attuativi;

  • I soggetti del Sistema di prevenzione Aziendale: il datore di lavoro, il dirigente, il RSPP, il preposto, il RLS;

  • La legislazione specifica in materia di salute e sicurezza nei cantieri

  • temporanei o mobili e nei lavori in quota;

  • ll Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro con

  • particolare riferimento al Titolo I;

  • ll titolo IV del Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

  • La norma e correlazione con il titolo I.

Modulo Pratico 14 ore:

  • Esempio PSC per il rifacimento della facciata di un fabbricato. Problematiche e metodologie;

  • Esempio PSC per un cantiere di recupero. Problematiche e metodologie;

  • Esempi di Piani Operativi di Sicurezza e di Piani Sostitutivi di Sicurezza;

  • Esempio PSC per il rifacimento della facciata di un fabbricato. Problematiche e metodologie;

  • Esempio PSC per la costruzione di un fabbricato per civili abitazioni. Problematiche e metodologie;

  • Simulazione sul ruolo del Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione;

  • Esempio PSC per la costruzione di un fabbricato per civili abitazioni. Problematiche e metodologie.

Valutazione

La verifica dell’apprendimento si svolge secondo le seguenti modalità:

  • Simulazione al fine di valutare le competenze tecnico-professionali;

  • Test finalizzati a verificare le competenze cognitive.

Attestato

Formativo Rilasciato

Attestato di frequenza per “Coordinatore della Sicurezza” di 120 ore.

Docenza

Docenti in possesso dei requisiti previsti dal decreto interministeriale 6 marzo 2013, emanato in attuazione dell’articolo 6, comma 8, lettera m bis, del D.lgs. n. 81/2008, entrato in vigore il 18 marzo 2014.

Materiale didattico

L’esecuzione del corso è supportata da idoneo materiale didattico gratuito.

Sede

Per la parte in aula il corso sarà erogato, secondo un calendario prestabilito, in una delle sedi più vicine dislocate sul territorio nazionale. È possibile ammettere un numero massimo di partecipanti ad ogni corso pari a 35 unità. (punto 12.8 ASR 07/07/2016).